Il modo in cui i tuoi clienti decidono di acquistare un prodotto è cambiato drasticamente negli ultimi anni. Anche le fasce più tecnologicamente lontane dalla rete fanno ormai parte dei clienti del mercato digitale. Il cosiddetto engagement, cioè tutte quelle regole di contatto che in passato erano solamente verbali e che ti portavano ad avere un dialogo col cliente, sono ormai soltanto un ricordo. C’è un nuovo sistema di presenza aziendale che è già nella vita di tutti noi: il mercato digitale.

 

In che modo sceglie oggi il cliente?

Il volantinaggio, la cartellonistica e le uscite sui quotidiani locali esistono ancora come mezzo di marketing, ma rispetto al mercato digitale hanno alcune caratteristiche che non le rendono preferibili:

  • Costi elevati (a volte elevatissimi)
  • Copertura limitata
  • Impossibilità di “correggere il tiro” durante la campagna
  • Campagne troppo/per nulla mirate
  • Difficilmente associabili a vari obiettivi

Va da sé che in queste condizioni il cliente finale ha pochissime possibilità di essere raggiunto dalla nostra comunicazione commerciale. Si devono incrociare diverse circostanze affinché il messaggio arrivi agli occhi del soggetto e venga elaborato dal suo cervello, che dovrà, inoltre, fare un notevole sforzo di memoria per tenerlo in considerazione.

Il mercato digitale ha risolto in modo estremamente positivo alcune di queste lacune del marketing classico. A seconda che il messaggio arrivi tramite un canale Social oppure tramite un motore di ricerca, il cliente non dovrà incrociare quasi nessuna circostanza fortunata per raggiungerci.

Nel nuovo mercato digitale le regole di ingaggio del cliente non sono stabilite a priori in base alle sue abitudini, ma sono le sue stesse abitudini a generarle in ogni momento.

Gli strumenti web algoritmici avanzati tengono traccia di ogni nostro comportamento online: movimenti delle dita e del mouse, digitazioni, tempo passato sulle pagine e sulle varie sezioni, indicazioni geografiche. Grazie a questa mole di dati è poi possibile produrre uno schema di comportamento generale che si può affinare con i criteri di cui abbiamo bisogno in qualsiasi momento. Il cliente quindi si ritrova dentro un sistema che gli restituisce dei messaggi perfettamente in linea con le sue aspettative, in ogni momento. A questo tipo di risposta, ormai siamo tutti abituati: quante volte ci stupiamo perché Google ancora prima di iniziare a digitare, ci indica già la previsione di quello che cercheremo?

 

Quali sono i vantaggi del mercato digitale?

Pensate ad una persona che va a pesca e che può usare tre tecniche: le prime due sono l’attesa e la rete. Le conosce bene entrambe: la prima è un esercizio di pazienza se è un hobby, se fosse un lavoro invece sarebbe un’immane perdita di tempo; la seconda è più mirata e grazie alla tecnologia dei materiali riesce a prendere alcuni pesci della dimensione della maglia, ma lascia scappare tutti gli altri, quindi spende tempo ma ottiene soltanto un risultato. L’ultima è una tecnica nuova, che un suo amico “un po’ svitato” gli ha consigliato: l’utilizzo di una pastura particolare creata grazie alla tecnologia alimentare che individua esattamente i gusti dei pesci che popolano quella riserva. Al nostro pescatore non rimane altro che decidere cosa voler pescare, ottimizzare la formula della propria pastura e attendere i risultati che certamente arriveranno, esattamente come lui li vuole.

Allo stesso modo, con la tua attività potrai operare nel mercato digitale beneficiando da subito di importanti vantaggi:

  • Costi affrontabili e commisurati ai risultati che vorrai ottenere
  • Copertura ipoteticamente illimitata
  • Possibilità di “correggere il tiro” durante le campagne grazie al supporto dei dati web
  • Forte mira all’obiettivo della campagna o aziendale
  • Associabile a vari obiettivi nello stesso momento
  • Possibilità da parte del cliente di “salvare” l’offerta e poterla rivedere in altri momenti
  • Cliente già preparato al messaggio grazie al lavoro costante degli strumenti web avanzati

 

Le 3 regole base per ottenere beneficio dal mercato digitale

1) Esserci
Può sembrare una regola banale, ma il mercato digitale non è una naturale evoluzione automatica della tua azienda. È una crescita che va pianificata, inseguita e perseverata. L’esperienza raggiunta dagli operatori del settore è notevole e oggi il “fai da te” in questo campo è più che mai deleterio. Nonostante la tecnologia sia sempre più vicina all’utente (user-friendly), non saper utilizzare correttamente le funzioni web talvolta può addirittura essere più dannoso che utile. Essere in rete significa proporre ad un enorme pubblico la tua immagine o l’immagine del tuo brand online. Per farti comprendere cosa sia un brand online e quale sia la sua importanza ti rimando a questo articolo precedente. La tua presenza da sola non basterà, ma ti piazzerà sui motori di ricerca e per il web finalmente esisterai!

 2) Stabilisci i tuoi obiettivi
Quando decidiamo di partecipare al mercato digitale, creando la nostra presenza online, non dovremmo mai farlo come fine a sé stesso. Essere sul web non corrisponde matematicamente ad avere più clienti o rimanere sul mercato. Possiamo avvicinarci il più possibile a questa corrispondenza se stabiliamo a priori per quale motivo lo facciamo. Che sia una singola campagna di un prodotto, che si tratti di pubblicizzare il nostro marchio su Internet o creare una campagna promozionale stagionale, dobbiamo sempre e comunque stabilire un obiettivo finale: nuovi clienti, fidelizzazione degli esistenti, nuove vendite o “svuota tutto” sono soltanto alcuni degli obiettivi classici e sono tangibili.

3) Stabilisci un tempo per realizzarli e persevera!
Stabilire un tempo di realizzazione degli obiettivi, ti predispone psicologicamente ad impiegare risorse economiche e mentali affinché tu li riesca a raggiungere. Il tempo deve essere ragionevole, ma non fantasioso. Chiedere ad una campagna di funzionare quando siamo online da 1 mese è molto ottimistico (non impossibile) e dovrai essere consapevole che le tue aspettative immediate probabilmente non saranno soddisfatte. Darsi un tempo significa soprattutto programmare gli investimenti aziendali in un campo dal quale potresti ottenere grandi risultati. Devi perseverare nel tuo intento se vuoi ottenere risultati e non mollare: esattamente come uno sportivo che inizia ad andare in palestra, se molla non si potrà poi lamentare se non avrà ottenuto i risultati per cui si era iscritto.

Il mercato digitale è già entrato nella vita di tutti, dipende da noi se sfruttare l’opportunità per cavalcarlo oppure subirla!

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi